Next

Ref:
Date:
Location:
Photographer:
Texts

Laura Manione su Talia - scritto di presentazione al lavoro sul catalogo della mostra VIRIDI. Declinazioni fotografiche del verde - Sanremo, Museo del Fiore Palazzina Winther, ottobre 2017

Il poeta Esiodo, volendo celebrare il prodigio della fioritura, creò una grazia,
Talia, la portatrice di fiori. È arduo – per certi versi inconcepibile – rappresentare
in maniera esaustiva, mediante qualsiasi mezzo espressivo, l’energia propulsiva
della natura. Per questo motivo, l’uomo, da sempre, si appella al mito
nel tentativo di afferrare e contenere entro i limiti del pensiero o di una figura
ciò che sfugge al ogni controllo razionale.
Ne è ben consapevole Gabriella Martino, biologa e fotografa, che alla dea
greca ha intitolato una serie tuttora in fieri. Una serie sentita e contemplativa
che, pur prendendo in prestito un modello letterario, acutamente non enuncia,
limitandosi a registrare qualcosa di ineffabile che ancora ci sovrasta.